Ciao, se leggi questo messaggio significa che non hai fatto il login o che non sei ancora registrato. Se non sei iscritto CLICCA QUI per registrarti e godere di tutti i vantaggi del nostro forum.
Ciao, se leggi questo messaggio significa che non hai fatto il login o che non sei ancora registrato. Se non sei iscritto CLICCA QUI per registrarti e godere di tutti i vantaggi del nostro forum.

Benvenuti nella nostra community - Visita anche il blog

Benvenuto ospite! Login Registrati Login with Facebook



Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Architetto da Roma
#1
Salve a tutti,
anche io come voi cerco di mandare avanti la mia professione usando principalmente software libero o gratuito, il mio obiettivo (forse a lungo termine): riuscire a non dipendere più da win e AutoCAD.
Domenico
blender addicted
Cita messaggio }
Thanks given by:
#2
Benvenuto fra noi Smile
Personalmente non considero Windows come costo superfluo: forzando un po', è uno dei tanti organi di un corpo 'hardware'.
Oserei definirlo come i denti: senza di essi, un essere umano vive ugualmente, ma per mangiare deve dotarsi di dentiera (Linux, nella fattispecie).
Quando un professionista spende 2000 euri di computer, non sta certo a vedere i 100 € del sistema operativo, mentre fa bene a preoccuparsi della spesa per gli applicativi.
Per questi ultimi, non mi vengono in mente categorie software di cui non esistano "principi attivi" gratuiti, a meno di nicchie ultra-specialistiche tipo ambiente forense o medico.
Cita messaggio }
Thanks given by:
#3
Rainbow 
salve, ho letto la tua volonta' di staccarti dalla schiavitu' di win e autocad, mi diceva un collega che sono uscite diverse sentenze dove l'uso da parte di professionisti "singoli" ovvero non associati o membri di societa' non e' reato. Gli ho chiesto copia e eccola qui allegata. Fammi sapere cosa ne pensi.


Allegati
.pdf   sentenza software.pdf (Dimensione: 9,58 KB / Download: 5)
Cita messaggio }
Thanks given by:
#4
(03-06-2013, 02:22 PM)Novarese Ha scritto: Benvenuto fra noi Smile
Personalmente non considero Windows come costo superfluo: forzando un po', è uno dei tanti organi di un corpo 'hardware'.
Oserei definirlo come i denti: senza di essi, un essere umano vive ugualmente, ma per mangiare deve dotarsi di dentiera (Linux, nella fattispecie).
Quando un professionista spende 2000 euri di computer, non sta certo a vedere i 100 € del sistema operativo, mentre fa bene a preoccuparsi della spesa per gli applicativi.
Per questi ultimi, non mi vengono in mente categorie software di cui non esistano "principi attivi" gratuiti, a meno di nicchie ultra-specialistiche tipo ambiente forense o medico.


Per continuare nella tua forzatura, io i denti periodicamente li debbo curare (pulizia, carie o se preferisci aggiornamenti, riformattazioni, rimozioni dei virus ecc. ), la dentiera la metto e poi me la scordo, non si ammala e non si degrada!
Scusa la battuta, ma non considero il passaggio a Linux un espediente esclusivamente economico, benche' non sia trascurabile, quanto piuttosto un' opportunita' per svincolarsi da una serie di retaggi che ci continuano a tenere legati a un vecchio sistema di gestire il sw.
I telefonini ci stanno insegnando l'uso delle app, se devo fare un lavoro la installo, quando ho finito la disintallo, non mi mpreoccupo di quello che costa e nemmeno di quello che mi lascia in termini di files dispersi nel sistema, Linux ci sta portando su quella strada, e ben venga!

@f_random benvenuto fra noi,
nel forum c'e' una sezione dedicata a Linux, ci stiamo muovendo per creare una roadmap per consentire ad un piccolo studio (o magari anche grande ! ) di passare a Linux e al software libero.
Cita messaggio }
Thanks given by:
#5
(03-06-2013, 02:22 PM)Novarese Ha scritto: Benvenuto fra noi Smile

Grazie :-)

(03-06-2013, 02:22 PM)Novarese Ha scritto: Personalmente non considero Windows come costo superfluo: forzando un po', è uno dei tanti organi di un corpo 'hardware'.

Be' sì, dipende dai punti di vista, nella mia partizione linux non ho mai fatto defrag, oppure installato un antivirus, certo è un po' da "smanettoni" ma oggigiorno neanche tanto. Con windows è un continuo di allarmi di sicurezza e altro, sarà una mia sensazione ma linux mi pare più "snello" e lo vedo anche con i tempi di rendering, uso blender su entrambe le partizioni e posso confrontarli.
Questo per quanto riguarda questioni pratiche, alla base poi c'è tutto il concetto del software libero: linux e, più nello specifico, blender, se sono arrivati al livello di sviluppo attuale è grazie a singoli utenti che nel corso degli anni sono riusciti a perfezionarli o a suggerire perfezionamenti nei forum.

(03-06-2013, 02:22 PM)Novarese Ha scritto: non mi vengono in mente categorie software di cui non esistano "principi attivi" gratuiti

Probabilmente non ho capito a quali categorie ti riferisci ma forse blender mi sentirei di ascriverla in una di queste ;-)

(03-06-2013, 02:30 PM)ssrino Ha scritto: salve, ho letto la tua volonta' di staccarti dalla schiavitu' di win e autocad, mi diceva un collega che sono uscite diverse sentenze dove l'uso da parte di professionisti "singoli" ovvero non associati o membri di societa' non e' reato. Gli ho chiesto copia e eccola qui allegata. Fammi sapere cosa ne pensi.

Grazie del documento, non mi sento però un fine giurista per poter capirne le sfumature: non capisco quando la Cassazione sostiene che l’attività di impresa è esplicitamente "a scopo di lucro", mentre quella professionale non prevede un fine industriale, però, aggiungo io, è sempre a scopo di lucro.

Nel corso degli anni ho capito che è meglio stare alla larga dagli avvocati ;-)

Uso AutoCAD dal 1992 (all'epoca era il 10 per DOS!!), ormai ho preso abbastanza dimestichezza ma lo uso "solo" come un tecnigrafo elettronico, niente più. Ho seguito i suoi sviluppi e ovviamente mi sono abituato ad alcune migliorie non sostanziali che sono state apportate (ad es. visualizzare gli spessori delle linee nel model space) che spesso non sono presenti nei programmi gratuiti (draftsight) ma per il resto non vedo sostanziali differenze, la mia è pigrizia ;-)
Sono quasi 10 anni che non realizzo un 3D in AutoCAD, non ne sento il bisogno, passo i bidimensionali in Sketchup o blender e faccio molto prima ;-)

(03-06-2013, 03:04 PM)mdonald Ha scritto: @f_random benvenuto fra noi,
nel forum c'e' una sezione dedicata a Linux, ci stiamo muovendo per creare una roadmap per consentire ad un piccolo studio (o magari anche grande ! ) di passare a Linux e al software libero.

Grazie
Domenico
blender addicted
Cita messaggio }
Thanks given by:



Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)